Territorio Havaianas
Condividi:

HAVAIANAS CONQUISTA MILANO

C’è qualcosa che, pur essendo ovvio, non smetterà mai di essere vero: Milano è la capitale mondiale della moda. È così, c’è poco da discutere. Qualcuno crede che l’epicentro fashion si trovi in altre città come Parigi o New York, ma i puristi sanno che è Milano a dettare le regole che il resto dei mortali seguirà nelle prossime stagioni. Ecco perché ciò che ha fatto Havaianas è degno di nota: portare un pezzetto di Brasile in questa città italiana e conquistare il cuore dei milanesi. Di chi conosce bene le tendenze e non si lascia sedurre dal canto delle sirene. Degli esperti di moda. E come è stato compiuto il miracolo? Con il tutorial “Quattro passi per conquistare Milano” by Havaianas.

Territorio_Havaianas_Blog_Milan
Territorio_Havaianas_Blog_Milan
Passo numero 1: ATTRARRE.
Immaginazione e ingegno hanno permesso ad Havaianas di attirare l’attenzione e la curiosità di tutti attraverso un invito contenente un sandalo. Il destinatario doveva presentarsi all’appuntamento per recuperare l’altra metà e scoprire in questo modo le sorprese in serbo per la serata. Obiettivo raggiunto: Dream Factory, la galleria d’arte vicino a Corso Como (una delle vie più cool di Milano) scelta per presentare la nuova collezione di Havaianas, ha visto la partecipazione di blogger, instagramer, influencer, esperti di moda e rappresentanti del life style.

Passo numero 2: SEDURRE.
Bossa-nova, moqueca, caipirinha, guaraná... Havaianas ha sedotto gli invitati con sapori e suoni brasiliani. La galleria d’arte si è riempita di vegetazione rigogliosa, di frutti tropicali e di allegria. Sono stati mostrati alcuni video sullo stile di vita rappresentato da Havaianas e per un po’ i presenti hanno avuto la sensazione di trovarsi in qualche meraviglioso angolo del Brasile. Prova superata.
Territorio_Havaianas_Blog_Milan
Territorio_Havaianas_Blog_Milan
Passo numero 3: SORPRENDERE.
Il grande protagonista della serata non è stato l’instancabile viaggiatore Alessandro Marras né la modella internazionale Catherine Poulain, e nemmeno l’esperta di tendenze e personal shopper Alessia Foglia. No, ad attrarre gli sguardi e i flash degli invitati è stato Paco che, con la sua simpatia e allegria, è riuscito ad attirare l’attenzione di tutti. Paco non parla granché, ma a volte il silenzio trasmette molto più delle parole. Paco non ha esitato a posare con chi glielo chiedeva. Allegro, simpatico, divertente, è stato l’it boy dell’evento. Ah, e se per caso non lo avessimo ancora detto, Paco è un pappagallo.

Passo numero 4: CONVINCERE.
Tutti hanno vissuto la magia di una serata che, grazie ad Havaianas, ha fatto in modo che i milanesi si sentissero in Brasile per qualche ora. E i social network hanno raccontato il miracolo compiuto.
Territorio_Havaianas_Blog_Milan
Territorio_Havaianas_Blog_Milan